ORCO



Torrente che nasce dal lago Rosset, sulle pendici piemontesi del massiccio del Gran Paradiso.
Il suo corso si può suddividere in due tratti. La valle alpina è sbarrata da un notevole numero di dighe per la produzione idroelettrica tra le quali quella di Ceresole Reale (1.582 m s.l.m.) che forma l'omonimo grande lago navigabile (sulle sponde si sviluppa un percorso ad anello per escursioni a piedi, che nel periodo invernale viene trasformato in pista per sci nordico).
Nel percorso in pianura, invece, le acque scorrono libere e il letto, dalla cittadine di Cuorgnè, si allarga notevolmente diramandosi in ampi ghiaioni.
Più a valle, ormai entrato nella pianura canavesana, prosegue con un ampio letto ciottoloso. Sfocia infine nel Po presso Chivasso a quota 177 m.
L'Orco, anche se definito torrente, ha una portata d'acqua perenne e copiosa ed è caratterizzato da piene tardo-primaverili/estive dovute al disgelo ed autunnali, intervallate da magre estive ed invernali.


ORCO MEDIO da Rivarolo Canavese a San Benigno

Orco Medio


ORCO BASSO da San Benigno a Chivasso

Orco Basso