Logo AICAN

Vacanze estive in canadese tra Italia, Austria, e Slovenia

di Norberto Tarsia e Milena Gualtieri

1936 km in 10 giorni, ma ne è valsa davvero la pena!!!

Arrivati a Campalto verso sera, abbiamo finalmente conosciuto i famosi Tito Pamio e Carmela, che ci hanno accolto come vecchi amici.

Il giorno dopo Flavio, impareggiabile nocchiero(Antonella ci avrebbe raggiunto qualche giorno dopo), ci ha guidati prima all'isola di Campalto (storica grigliata), poi a sera, attraverso la laguna, a Venezia per la festa del Redentore.
(!!!Venezia vista dal Canal Grande!!!)
Indescrivibile lo spettacolo dei fuochi artificiali, e poi del fiume di imbarcazioni di tutti i generi che dal Bacino di San Marco si riversavano festosamente nel Canal Grande e nei canali minori.
Almeno una volta bisogna esserci.

In canoa di notte coi nasi all'insù
In canoa di notte coi nasi all'insù
Fuochi artificiali
Fuochi artificiali

Emozionante il ritorno all'isola nel buio pi fitto, coi cefali che saltavano nella canoa e che ti danzavano intorno.

La notte un temporale da fare paura ci ha fatto dormire proprio poco, ma la nostra tendina per fortuna ha resistito. Un forte vento ci ha obbligati a rimanere sull'isola fino alle 17.

Poi via verso Cristian.
Accolti nella sua casa abbiamo allegramente cenato con lui e Carola.

Cristian: entusiasta di tutto, dell'acqua,degli animali , delle piante, del paesaggio, ti trasmette la sua gioia di essere nella natura, e l'amore per la sua terra.
Anche se pratica sport estremi sempre molto attento alle possibilità di chi è con lui.

Ecco il preraduno che Cristian ci ha riservato:
il Sile (a sera luculliana cena a casa dei suoi genitori, accoglienti quanto lui),
la Livenza e la sua sorgente blu,
la piana del Cansilio (cena e pernottamento al villaggio dei Cimbri),
il lago del Corlo.
Acque bellissime, posti bellissimi!!!
Nostra base la casa di Cristian.

Impossibile non citare Briciola, l'inseparabile simpatica e vivacissima cagnetta prodiera di Cristian.

Finalmente ci raggiunge Anto, ne sentivamo la mancanza.

Una parentesi con Gaia, Carlo (da noi incontrati all'isola di Campalto) e Lucia alla scoperta delle tre bocche del Timavo.
Carlo, efficentissimo nella ricerca di una valida officina per rimediare ad un problema del nostro camper, gentilissimo ci ha offerto la cena.

Un giorno di sosta per noi in attesa della riparazione del camper, mentre Cristian e gli altri vanno al lago di Bled in Slovenia.
Verso sera raggiungiamo la foresteria in località Rutte Piccolo (Tarvisio), punto d'incontro dei partecipanti al raduno dei laghi.

Acqua limpida led lago Bohini
Acqua limpida led lago Bohini
Cristian
Doppio sul lago Bohini
Marcello sul lago Bohini
Lago Bohinj (SLO)

Lì abbiamo rivisto Livio, Oliver e Marcello, ritrovato Carola e conosciuto tutti gli altri.
Tutti amici all'istante.

Carico delle canoe
Carico delle canoe
Carico delle canoe
Parco canoe AICAN riunito
Parco canoe AICAN riunito.

Il giorno dopo via in Austria al lago Weissensee, immerso nelle montagne.
Tutto molto bello, tranne il tempo un po' imbronciato e che ha ostacolato con un bel vento il ritorno agli autoveicoli.

Casetta canadese
Quasi una casetta canadese
Weissensee canoe
Weissensee Davide e Chiara
Weissensee anatra
Weissensee canoe
Weissensee Davide e Chiara
Norberto e Milena
Weissensee.
Predil Ristorante
La sera tutti a cena al ristorante sul lago Predil con cantata finale.

Noi e altri siamo rimasti a dormire sul lago, altri sono tornati alla foresteria del Rutte Piccolo.

Il giorno dopo c'è un bel sole: tutti alla scoperta del lago Predil, piccolino ma molto bello.
Si fa uno spuntino, alcuni fanno il bagno, altri approfittano per cimentarsi nell'arte della pagaia.
Quante cose ci hanno insegnato!
Sono molto bravi.
Che invidia!

Lago Predil
Lago Predil
lago Predil
Lago Predil

Il raduno volge al termine.
Si caricano le canoe sui mezzi, si scende la bella valle del Fella e su indicazione di Oliver ci fermiamo a Resiutta a mangiare un ottimo pollo e patatine.

Poi i saluti.
Siamo felici.
Felici di essere riusciti a fare tutto (non lo speravamo: eravamo i nonni della compagnia), felici di aver conosciuto tante persone entusiaste ed interessanti.

Testo di Milena e Norberto
Foto di Flavio e Antonella


Inizio della pagina Indice delle notizie
Home page